L’idea di base è molto semplice, unire due sapori estivi che amo molto, il pomodoro maturo e il profumo del basilico; si sposano benissimo tra loro e quello che ho in mente è di unirli in un condimento per un primo piatto gustoso ma al tempo stesso molto leggero.

INGREDIENTI:

per 2 persone

200 gr di linguine
20 pomodori datterini
1 scalogno
olio evo
sale
pepe

Per il pesto:
100 gr di foglie di basilico
60 gr di parmigiano reggiano grattuggiato
35 gr di pecorino sardo semistagionato
6 gr di sale maldon (o sale grosso)
40 gr di pinoli (tostati)
3/4 gherigli di noci
qb di olio evo
1 noce di burro

Per guarnire:
4 foglioline di basilico
1 cucchiaio di pinoli tostati

 

PROCEDIMENTO:

Tagliate in quattro i pomodorini, cosa molto importante, devono essere ben maturi (se avete pazienza potete spellarli, vedi qui come fare); mettete a soffriggere in olio evo uno scalogno che avrete precedentemente sminuzzato, non fate alzare troppo la temperatura dell’olio per non caratterizzare troppo il condimento con il sapore dello scalogno, buttate i pomodori in padella, aggiungete una presa di sale e una girata di pepe, fate cuocere per circa 20 min. aggiungendo dell’acqua tiepida di tanto in tanto.

 

Buttate la pasta in abbondante acqua salata e dopo 5 min (circa metà cottura) scolatela con le pinze e trasbordatela nella padella dove ci sono i nostri datterini ormai cotti; tenete una fiamma vivace (ma non al massimo) e aggiungete un paio di mestoli di acqua di cottura della pasta e nel mentre mescolate, quando si asciuga ri-aggiungete acqua, così via finché la pasta non sarà cotta a puntino.

Questo procedimento è necessario per incorporare meglio all’interno della pasta il sapore del condimento, non solo, in questo modo l’amido della pasta non andrà tutto perso nell’acqua di cottura ma legherà ancora meglio il condimento con la linguina.

 

Una volta cotta la pasta, spegnete la fiamma e aggiungete 4 cucchiaini da caffè di pesto (qui la ricetta) e MANTECATE, se durante questo procedimento la pasta si asciugasse troppo, aggiungete mezzo mestolo di acqua di cottura; tenetela sempre un po’ più umida la pasta, perché con il calore tende ad asciugarsi nel piatto creando l’effetto “mappazza”.

Impiattate aggiungendo un po’ di sughetto due foglioline di basilico e un cucchiaino di pinoli tostati.

Buon appetito!

 

 

 

 

 

IMG_3827

A proposito dell'autore

Post correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi